Scaricare le mappe offline su OsmAnd

La prima cosa in assoluto da fare è scaricare le mappe offline su OsmAnd senza usare la linea dati del nostro smartphone, appunto le mappe offline.
Questo ci permetterà durante la navigazione, se vogliamo risparmiare batteria di mettere lo smartphone offline e tenere attivato solo il sensore GPS del telefono e con queste mappe OsmAnd funzionerà perfettamente.
NB La prima volta che si apre OsmAnd sarebbe bene (come consigliato) scaricarsi la mappa mondiale cioè la “World basemap mini”.
Successivamente selezionate l’icona menu in basso a sx:

Adesso selezionare la voce “Scarica mappe”:

Selezionate il continente:

Selezionate la nazione (in questo caso io ho già scaricato alcune regioni quindi l’icona bandierina è verde, nel vostro caso sarà grigia come le altre):

A questo punto siete arrivati alla selezione delle regioni, e in alto OsmAnd vi propone di scaricare anche la mappa delle sole strade di tutta italia, ma a noi non interessa e passiamo alla regione di interesse (in questo esempio l’Emilia Romagna voi selezionerete la vostra):

Vi appariranno le seguenti opzioni di download:

  • “Mappe standard”(mappe complete strade e oggetti vari)
  • “Mappa solo strade”(come dice il nome solo strade e occupano meno memoria)
  • “Linee isoipse”(sono le classiche curve di livello che indicano la quota, queste sono a pagamento)
  • “Wikipedia”

Noi scaricheremo le “Mappe standard”, quindi fate click sull’icona freccia in basso sulla dx ed iniziate a scaricare la mappa.

Una volta terminato il download sarete in grado di vedere la mappa dettagliata della regione(o regioni) selezionata, quindi sarete in grado di visualizzare strade principali asfaltate, strade bianche, sentieri, linee di confine, sagome edifici e tutta una serie di simboli grafici per descrivere al meglio il territorio etc.
Nel prossimo capitolo vedremo come ottimizzare la mappa appena scaricata per un uso fuoristrada.

Ti potrebbe interessare anche...

2 Risposte

  1. Lino ha detto:

    Grazie. Veramente ben fatto. L’ho scoperto casualmente ma ora ti dedico una visitina al giorno: un pò per imparare (da vecchi è fatica…) un pò perchè in fondo non si può smettere di sognare. La guida Osmand poi superba! anche per un caprone come me.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Questo contenuto è proprietà di enduroscout riproduzione riservata!