Paramotore skid plate rally style

Il kit rally Aurora LITE mi è sempre piaciuto e penso ancora che sia uno dei migliori come forme e qualità costruttiva, però ho sempre pensato che mancasse un pò di “volume” nella parte bassa della moto.
Quella differenza di volumi tra la parte alta e la parte bassa a parer mio stonava un po, quindi iniziai a rimuginare su come potevo migliorare la situazione pur non esagerando perchè il kit nasce giustamente come soluzione rally “leggera” e quindi lasciare una certa agilità rispetto al kit completo dei serbatoi laterali.

Inizialmente avevo pensato di modificare la protezione in carbonio usata da Aurora per il kit Xplorer (o una similare ce ne sono molte di vari preparatori).Ma non era la strada giusta perchè  in origine, questa protezione è studiata dai tecnici ktm per lavorare in abbinamento alla parte bassa dei serbatoi che in effetti assorbono gran parte dell’impatto in caso di urto, quindi senza i serbatoi avrebbe avuto vita breve non avendo un contrasto adeguato.

Quindi ho cercato di trovare delle geometrie che richiamassero in qualche modo il paracoppa in carbonio originale pur cercando di non esagerare con i volumi, creando il tipo di raccordo che cercavo con le carene laterali e il basamento, includendo ovviamente anche il collettore dello scarico basso.
Purtroppo per contenere i costi di produzione ho dovuto ridurre al minimo le pieghe e le saldature questo inevitabilmente incide sul lato estetico, ma nel complesso almeno per i miei gusti sono riuscito a rendere più equilibrati i volumi soprattutto nella vista laterale.

Ho iniziato quindi a modellare qualcosa in 3D:

Proseguendo con la creazione di un modello in mdf per verificare a grandi linee le dimensioni

Per adesso sono al primo prototipo in peraluman spessore 4mm tagliato al laser, presso-piegato, saldato e forato.
Come fissaggi ho optato per  un kit Mastech fornitomi dai gentilissimi e sempre disponibili ragazzi di Perfect Fairings da cui è possibile comprare i singoli pezzi dei loro kit(non tutti lo fanno), non certo economico, ma di ottima qualità e finitura molto simile al sistema di fissaggio delle versioni ktm ufficiali.
Il kit nella parte anteriore assicura un ottimo smorzamento delle vibrazioni grazie ai 4 silent block in gomma integrati nelle staffe e le slitte inferiori che si fissano nei fori delle pedane sono molto robusti.

Il primo test sul campo ha dato ottimi risultati anche se saranno necessari alcuni ritocchi sono soddisfatto del risultato.

Il lavoro continua…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Questo contenuto è proprietà di enduroscout riproduzione riservata!